Summer School e-Methods and Sociology – III^ edizione 16 Settembre 2015 – 19 Settembre 2015

Le ricerche tradizionali sono state concepite, con i relativi metodi, per la vita offline. Attualmente buona parte della nostra esistenza si realizza nell’online. Lo studio di questi aspetti richiede evidentemente metodiche specifiche orientate in tal senso. Nel contempo sono indispensabili strumenti e-methods che tendano a cogliere l’influsso dell’offline sull’online e viceversa, secondo procedure mixed oriented.

Conoscere ed imparare ad usare gli e-methods

La Summer School si rivolge a professionisti, operatori e ricercatori, attraverso una lettura critica di tipo teorico-pratico degli e-Methods e dei modi in cui essi possono adeguatamente affiancarsi alla costruzione dell’informazione per la ricerca sociale.

Struttura didattica

La Summer School è composta da 6 moduli di insegnamento e diverse lecture per una durata complessiva di 30 ore di didattica frontale.
Le lezioni verranno svolte presso il Laboratorio informatico (Labic) e l’Aula 5 Teaching Hub del Campus universitario di Forlì (non sarà pertanto necessario operare sui pc personali).


Requisiti di partecipazione


Per partecipare è necessario aver conseguito una laurea di I livello e aver superato un esame di statistica e/o di metodologia e tecnica della ricerca sociale (o assimilabili).

Riconoscimento di crediti

6 CFU – 30 ECM – 30 ECS

Scarica la brochure

Corso di Formazione Permanente “La mediazione civile e commerciale: teoria e pratica” – scadenza bando 4 maggio 2015

Pubblicato il bando relativo al Corso Universitario di Formazione Permanente in “La mediazione civile e commerciale: teoria e pratica” giunto alla IV edizione.


Il Corso è volto alla formazione sul piano teorico, culturale e pratico-operativo dei mediatori chiamati ad intervenire nell’ambito della mediazione, in particolare per quanto concerne i settori civile e commerciale.
Al termine del corso verrà riconosciuto, a coloro che supereranno la prova finale, la qualifica di mediatore civile e commerciale da AR Net. Inoltre, il corso prevede il riconoscimento di 15 CFU.
La partecipazione è compatibile con la frequentazione dei corsi previsti dall’offerta formativa universitaria.
Le domande dovranno essere presentate entro il termine perentorio del 4 maggio 2015.

Clicca qui per scaricare il bando

Vengono messe a disposizione forme di esenzione totale o parziale (al 50%) della quota di iscrizione grazie a specifici fondi del Dipartimento di Sociologia e Diritto dell’Economia e da AR Net, Ente Partner del Corso, nonché Ente di Formazione in materia di mediazione civile e commerciale.

Per maggiori informazioni:
Susanna Vezzadini
Direttore del Corso Universitario di Formazione Permanente in
“La mediazione civile e commerciale: teoria e pratica”
Email: susanna.vezzadini@unibo.it
Dafne Chitos
Tutor del Corso Universitario di Formazione Permanente in
“La mediazione civile e commerciale: teoria e pratica”
Tel: 3337923326
Email: dafnechitos8@hotmail.com

Antonia Roberta Siino

Tutor del Corso Universitario di Formazione Permanente in

Tel: 3290757538

Email: antoniaroberta.siino@unibo.it

Le metodologie online in sanità – 19 marzo 2015

Il seminario dal titolo “Le metodologie  online in sanità”
si terrà il giorno 19/03 p.v. dalle ore 17:00 alle ore 19:00
presso l’aula 12 del Teaching Hub, sita in Via Filippo Corridoni 20 – Forlì.

CAF “Web Security: attività preventive e investigative”

E’ stato pubblicato il bando relativo alla I edizione del Corso Universitario di Alta Formazione in

Web security: attività preventive e investigative, diretto dal Prof. Costantino Cipolla.

Il corso, unico nel suo genere a livello nazionale, offre un percorso formativo professionalizzante al termine del quale il partecipante sarà in grado di:

- Sviluppare una rilevante conoscenza degli aspetti teorici, metodologici ed operativi inerenti l’ambito della sicurezza nella web society.

- Applicare gli strumenti digitali nelle attività di prevenzione e investigazione da parte delle Forze dell’Ordine ed approfondire la conoscenza della legislazione ad esse collegata.

- Elaborare riflessioni sulle nuove idee di in-sicurezza nell’era digitale.

Il corso riconosce a chi lo frequenta 16 CFU e rilascia un titolo formale dell’Università. Inoltre esso prevede, a parte, una valutazione in trentesimi relativa alle conoscenze acquisite, alle frequenza, alle attività collaterali svolte. I 16 CFU rilasciati potranno essere riconosciuti nell’ambito delle lauree magistrali del nostro sistema universitario.

REQUISITI D’ACCESSO:

a) laurea quadriennale in Scienze Politiche, Sociologia, Scienze della Formazione, Psicologia, Servizio Sociale, Giurisprudenza, Economia e Commercio (ed assimilabili);

b) tutte le lauree triennali e magistrali che fanno riferimento alle aree disciplinari del CUN: 11 -Scienze storiche, filosofiche, psicologiche e pedagogiche; 12 – Scienze giuridiche; 13 – Scienze economiche e statistiche; 14 – Scienze politiche e sociali (ed assimilabili);

COMPATIBILITÀ: il Corso è compatibile con la contemporanea iscrizione a Lauree magistrali, a ciclo unico, scuole di specializzazione, dottorati di ricerca, master e corsi di formazione permanente.

COSTO E PAGAMENTI: 1.000 Euro.

Uditori: 500 Euro (non viene rilasciato il titolo né i crediti, ma solo l’attestato di frequenza e la valutazione, su richiesta).

Vi è inoltre la possibilità che siano soggetti terzi (enti pubblici, fondazioni, aziende) o studenti titolari di partita IVA a sostenere il costo del CAF.

Il bando di concorso dell’Università di Bologna per l’ammissione al corso è scaricabile al sito Internet:

http://www.unibo.it/it/didattica/corsi-di-alta-formazione/2014-2015/web-security-attivita-preventive-e-investigative-cod-7928

Le iscrizioni alla selezione (pre-iscrizioni), dal costo di 30 euro, dovranno essere presentate entro il termine perentorio del 5 novembre 2014.

PROROGATO! Master di I livello “Sicurezza, salute e lavoro”

E’ uscito il bando del Master di Primo Livello “Sicurezza, salute e lavoro”

clicca qui per scaricarlo

Il Master intende analizzare le molteplici connessioni tra soggettività, dimensioni sociali e salute, nell’ottica della cultura della sicurezza e del proprio rapporto cruciale fra sicurezza e salute nei luoghi di lavoro. L’obiettivo è di sviluppare le capacità gestionali, relazionali e di fornire elementi di conoscenza su sistemi di gestione della sicurezza, organizzazione della prevenzione, dinamiche delle relazioni e della comunicazione, fattori di rischio psico-sociali ed ergonomici, progettazione e gestione dei processi formativi aziendali.

Per informazioni:

Dott.ssa Elisabetta Scozzoli, Tel. 335 5259654 e-mail elisabetta.scozzoli@libero.it

Dott.ssa Alessandra Errico, Tel. 328 5312420 e-mail alessandra.errico@studio.unibo.it

Call for Abstract – Convegno di fine mandato Sezione AIS di Sociologia della Salute e della Medicina – 10/11 febbraio 2014

Nell’ambito del Convegno di fine mandato della Sezione AIS di Sociologia della Salute e della Medicina, il giorno 10 febbraio p.v. si terrà un Forum aperto ai giovani ricercatori sul tema La sociologia della salute e della medicina cui conseguirà la premiazione dei migliori lavori proposti attraverso il PREMIO “ACHILLE ARDIGÒ” (11 febbraio p.v.)

 

Clicca qui per accedere al Call for abstract (scadenza 31 gennaio 2014).

PROROGATO Corso di Alta Formazione Dalla programmazione alla progettazione sociale. Nuovi strumenti di intervento socio-sanitario

 
 
 
 
 

ll Corso di Alta Formazione “Dalla programmazione alla progettazione
sociale. Nuovi strumenti di intervento socio-sanitario” è
un’iniziativa formativa di forte rilievo ed attualità per chi lavora o
desidera inserirsi nel mondo dei servizi sociali e di cura,
organizzato presso l’Università di Bologna in collaborazione con SISS
e patrocinato da AIS, giunta alla terza edizione.

 

 

 

 
 

Il corso intende arricchire il campo del lavoro sociale e sanitario
attraverso l’inserimento della figura professionale del “progettista
sociale” ed è rivolto sia a chi già si occupa di servizi sociali e di
cura e vuole apprendere nuove competenze ed abilità nel proprio ambito
lavorativo ed aggiornare la propria formazione, sia a chi dopo lo
studio universitario intende intraprendere una prospettiva
professionale concreta.

Scadenza Bando: 9 dicembre p.v.


Per informazioni, scarica la locandina qui

 

 

Per informazioni dettagliate si vedano il bando e la locandina o si
contattino le tutor:
dott.ssa Paola Canestrini (paola.canestrini @ gmail.com – 0044 780 4176767)
dott.ssa Sara Sbaragli (sarasbaragli @ gmail.com – 340 4272026)

Convegno di fine mandato della Sezione di Sociologia della Salute e della Medicina – 10/11 febbraio 2014

Nelle giornate del 10 e del 11 febbraio 2014 si terrà a Catanzaro il Convegno di fine mandato della Sezione di Sociologia della Salute e della Medicina dell’AIS dal titolo “La società della performance, il miglioramento umano e la medicalizzazione della vita”.

 

Clicca qui per scaricare il programma del Convegno

Social innovation, inequality and welfare policy – Venezia, 29 novembre 2013

La strategia europea di crescita per il 2020 (“A strategy for smart, sustainable and inclusive growth”) fa esplicito riferimento alla promozione di processi di innovazione sociale volti a promuovere e favorire la partecipazione delle fasce vulnerabili della popolazione, in particolare attraverso politiche di implementazione e valorizzazione dei percorsi educativi, formativi e occupazionali. In tale prospettiva, diventa quanto mai importante analizzare quale sia il ruolo della innovazione sociale nella lotta alle disuguaglianze. Nonostante i risultati raggiunti dallo sviluppo economico esociale, le disuguaglianze in Europa sono tutt’oggi presenti e, addirittura, in aumento. Esse si manifestano tanto a livello territoriale (tra Paesi dell’Unione Europea) quanto a livello generazionale (tra fasce d’età) e di genere. L’Europa si deve porre il problema dei diritti di protezione sociale dei suoi cittadini e del consolidamento del percorso che, nella seconda parte del secolo scorso, ha visto una crescita parallela dello sviluppo economico e della coesione sociale. I cambiamenti attuali pongono con forza la necessità di rivisitare le forme delle politiche di welfare per consolidare lo sviluppo del benessere dei cittadini europei e la strada della social innovation può costituire un tassello significativo in questa direzione.

Il Seminario in questione si pone quale occasione per riflettere sulle politiche di innovazione sociale, con particolare riguardo alla dimensione europea.”

scarica la locandina

Master di II livello – “Valutare nella sanità e nel sociale”

Scarica la brochure e il documento informativo

Organizzato dall’Università Ca’ Foscari di Venezia, in collaborazione scientifica con Age.Na.S., Cnesps, e con il patrocinio della Scuola di Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva dell’Università degli Studi di Padova e di AIS – Sociologia della salute e della medicina, il Master Valutare nella sanità e nel sociale risponde all’esigenza di profili professionali nel campo della valutazione. Il progetto formativo intende sviluppare le competenze necessarie per attivare e gestire processi di valutazione nei servizi pubblici in generale, ed in quelli socio-sanitari in particolare.

Tutte le informazioni relative alle modalità di ammissione, scadenze, immatricolazione, sono reperibili al sito www.unive.it/master-valutare e nel Bando.

La scadenza per le iscrizioni è fissata al 22 novembre 2013. Venerdì 8 novembre 2013 a Venezia si terrà un seminario di presentazione del Master Valutare nella sanità e nel sociale.

Per qualunque richiesta, è possibile rivolgersi a tutor.sanitaesociale@unive.it